L’instant messaging: come usare WhatsApp per hotel

La tecnologia nel tempo ha permesso di modificare le nostre abitudine professionali e di viaggio. Se prima per prenotare un aereo dovevamo andare in un’agenzia di viaggi con l’avvento di internet non è stato più necessario, un click, una carta di credito e via.

Gli anni della new economy hanno giovato a tutti, portandoci a comprare cellulari non solo per chiamare ma pure per fare altre attività come inviare email, sms o comunicare in tempo reale con amici e parenti, lontani e vicini. Diciamo che la crisi bancaria non ha solo fatto danni ma dalle sue ceneri sono nate importanti attività di cui oggi non possiamo fare a meno, tra queste le diverse app di instant messaging, cioè di messaggistica istantanea.

La madre di tutte le app di instant messaging è WhatsApp. Nata nel 2009, è la più diffusa applicazione di comunicazione. Acquistata nel 2014 da Facebook, l’anno scorso ha raggiunto il traguardo di un miliardo di utenti.

Queste applicazioni però non servono solo a comunicare con gli amici ma possono essere impiegate nella strategia marketing di un hotel.

Con l’avvento degli indirizzi criptati da parte della online travel agency molte strutture hanno perso l’opportunità di godere di un dato utile, per fortuna però rimane a disposizione il numero di telefono.

whatsapp per hotel

L’impiego di una strategia di questo tipo può risultare invasiva per alcuni viaggiatori, però ti invito a voler effettuare un periodo di prova per comprendere il giudizio degli ospiti e analizzare le opportunità di incremento del revenue dell’azienda.

Le idee su come utilizzare WhatsApp per l’hotel possono essere svariate:

  • Chiedere informazioni utili al check-in
  • Organizzare il servizio trasferimento
  • Proporre servizi aggiuntivi prima dell’arrivo (es. parcheggio a pagamento)
  • Mobile concierge
  • Servizio in camera
  • Risolvere problemi di manutenzione

Queste sono alcune delle azioni per cui puoi utilizzare WhatsApp per l’hotel senza dover necessariamente fare tutto attraverso lo smartphone. Ormai, è possibile utilizzarlo pure in versione desktop, sia da Apple sia da Windows, tramite l’applicazione che può essere scaricata dal sito ufficiale oppure attraverso l’impiego della versione web scansionando il codice QR.

WhatsApp non è solo messaggi o note vocali, può essere impiegato anche per chiamate o effettuare delle videochiamate che possono rivelarsi utili per ospiti stranieri che vogliono entrare in contatto con l’hotel per richiedere ulteriori informazioni, evitando di doversi ritrovare una chiamata internazionale in bolletta. In questo modo avrai risolto una potenziale difficoltà e perdita di clienti.

Infine ti invito a tenere d’occhio due tool che prossimamente potresti utilizzare nella gestione WhatsApp per l’hotel.

Parlo di WhatsHelp e Smooch, piattaforme integrabili sul proprio sito che permettono di utilizzare diverse app di instant messaging e che a breve interverranno pure su WhatsApp.

Se hai già utilizzato o stai utilizzando WhatsApp all’interno della strategia della tua azienda commenta l’articolo, mi piacerebbe raccogliere e pubblicare delle case history.

Commenti

comments

Alex Massari
Alex Massari
Studi economici e manageriali in ambito hospitality. Nato in Sicilia e cresciuto a 56kb, internet e online travel agency tra un report e un check-in in giro per l’Italia e l’estero. Mi occupo di sales & marketing, hotel management, digital marketing e brand reputation.
Recent Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search

turismo-gaybooking engine per hotel